Il profumo Narciso Rodriguez è una delle mie fragranze preferite. Il colore lattiginoso del liquido deve riflettere il candore del ciottolo, trovato dal designer sulla costa cipriota, nel luogo considerato il luogo di nascita di Afrodite. 
Questa fragranza sicuramente non è per tutti. Muschio, gardenia, cedro e vetiver e rosa bulgara.  Per me è un'ottima combinazione per la stagione autunnale e invernale.  Ha un profumo intenso, speziato, leggermente terroso-legnoso ma allo stesso tempo dolce e femminile.  Mi piace questo profumo perché mi sento sicura quando lo indosso. Non è pesante ma non si lascia dimenticare. Sulla mia pelle, i profumi hanno sempre un odore molto più leggero rispetto alla pelle dei miei amici, ecco perché adoro le fragranze che si armonizzano con me proprio come questa. Mi sono innamorata di questa fragranza 3 o 4 anni fa.  Non riesco ad immaginare un giorno in cui la temperatura scende sotto i 15 gradi, fuori è grigio e cupo ed io sono senza Narciso! Mi da la carica, buonumore. Perchè non lo provi anche tu? 
Note di fragranza:
 Nota di testa: Gardenia, Rosa bianca
 nota di cuore: muschio
 nota di fondo: vetiver, estratto di cedro bianco, cedro

#profumicitta
#narcisorodriguez 
#narcisorodriguezparfums 
#profumi 
#narciso

@profumicitta.it

Il profumo Narciso Rodriguez è...

Questa settimana grazie a @mybeautyadvisor e @bourjoisitalia ho potuto testare 2 nuovi rossetti morbidi come la seta e super idratanti RougeFabuleux 
Ecco il colore 03 Bohemian Raspberry, il mio preferito!

Vi ricordo che myBeauty organizza molte iniziative come questa, basta iscriversi 🙂

#myBeauty4Bourjois
#TestatoSumyBeauty
#Bourjoisitalia 
#BenvenutoBourjois
#RougeFabuleux #rossetto #nude #nudemakeup #rossettonude #bourjois #bourjoisparis #bourjoislipstick #lipstick #lipstick💄

Questa settimana grazie a @mybeautyadvisor...

La Mamma, genitore 2in1, un amica...per me la persona piu importante in assoluto su questo mondo! 
Le gioie, i dolori, litigi e risate infinite...niente puó separarci! 
#lamammaèsemprelamamma #lamammaesolouna #lamamma #mamma #mama #mum #mummy #mymum #mymummy #mamaija #meandmum #instamum #instamommy #instamama #instamamma

La Mamma, genitore 2in1, un...

Il tempo passa in fretta...troppo in fretta... #thinking #life #aboutme #timeistickingaway #littleme #bigme #menow #memories #mebefore

Il tempo passa in fretta...troppo...

Setas de Sevilla chiamata anche Metropol Parasol, è una struttura a forma di pergola di legno e cemento sito nella centrale Plaza de la Encarnaciòn a Siviglia in Spagna. L’opera di architettura contemporanea più imponente di Siviglia. Nel seminterrato si trova l’Antiquarium con i resti dell’antica città romana, mentre dall’ultimo piano si può ammirare un panorama a 360* sulla città. 
#metropolparasol #setasdesevilla #siviglia #sewilla #seville #plazadelaencarnacion  #spain #spanish #artecontemporanea

Setas de Sevilla chiamata anche...

Passando dalla Cattedrale si può salire in cima alla Giralda fino a 70 metri di altezza e dominare tutta la città di Siviglia. 
La Giralda (detta anche torre del Balistrieri) nonostante la sua autonomia, esercita la funzione di torre e campanile della cattedrale di Siviglia. È un patrimonio dell'umanità dal 1987. La sua base si trova a 7,12 metri sul livello del mare, ha 13,61 metri di lato ed un'altezza di 104,06 metri. Venne costruita basandosi sull'aspetto del minareto della moschea Kutubia di Marrakech (Marocco), anche se la chiusura superiore e la torre campanaria sono in linea con il Rinascimento europeo (wikipedia). #lagiralda #lagiraldasevilla #siviglia #sevilla #sewilla #spain #spanish #cattedraledisiviglia

Passando dalla Cattedrale si può...

La cattedrale di Santa Maria della Sede di Siviglia (in spagnolo: Catedral de Santa María de la Sede de Sevilla) è una delle più grandi cattedrali gotiche del mondo occidentale, edificata sull'antica moschea di Almohadi.

#cattedrale #cattedraledisiviglia #cattedralesiviglia #siviglia #sevillecathedral #seville #sewilla #gothic #gothicarchitecture #architecturespain #spanisharchitecture #spain

La cattedrale di Santa Maria...

Patio de la munecas, il patio delle bambole. Il luogo in cui le piccole principesse si recavano per dedicarsi ai propri giochi.

#siviglia #sevilla #sewille #realalcazar  #realalcazardesevilla #patiodelasmunecas #spain #spagna #spagna🇪🇸 #architetturaraba

Patio de la munecas, il...

Come curare capelli in inverno?

Capelli hanno bisogno di essere curati anche d’inverno.

Quanto l’inverno sia difficile per curare i nostri capelli, non devo scrivervi. Ognuna di voi conosce benissimo il problema. So che molte persone si chiedono se sia meglio indossare un cappello o evitarlo (io detesto indossarlo), e se abbiamo davvero bisogno di cambiare la cura dei capelli durante questa stagione. Proverò a scrivervi in poche parole come mi prendo cura dei miei capelli durante l’inverno.

Il cappello

È assolutamente essenziale! So che l’acconciatura dopo averlo tolto non sembra più così perfetta, ma per me i capelli sono molto più importanti di un look perfetto. Il freddo ha un effetto negativo non solo sui capelli, ma anche sui bulbi: può danneggiarli, i capelli cadono e peggiora la loro salute in generale. Cosa possiamo fare per minimizzare gli effetti negativi di indossare un cappello? Prima di tutto, comprare quelli fatti di lana o delicati materiali non sintetici che permetteranno al cuoio capelluto di respirare. È bene scegliere uno più grande, non troppo stretto, in base al quale possiamo nascondere tutti i nostri capelli senza alcun problema, ma non stringere troppo la testa. Per evitare fastidioso effetto di capelli elettrizzati basta spruzzare ogni tanto l’interno del cappello con un spray antistatico.

Lavaggio dei capelli

Lavare i capelli non significa indebolirli se lo si fa con i prodotti adatti ai lavaggi quotidiani. Il mio metodo è di lavarli con acqua tra tiepida a calda, ma mai troppo calda, e di concludere il lavaggio con una veloce sciacquata con acqua fredda giusto per chiudere le punte.

L’asciugatura

Durante la stagione invernale i nostri capelli sono esposti ad aria molto secca fuori e calda dentro la casa, automobili e persino autobus. Asciugarli con l’asciugacapelli li distrugge anche. Se non siamo in grado di lasciarli asciugare naturalmente, prima di tutto, vale la pena cercare di togliere la maggiore quantità d’acqua con un asciugamano pulito e poi continuare con il phon preferibilmente con ionizzazione.

La nutrizione

Lo shampoo non basta! Le creme, gli oli, le maschere e i condizionanti sono indispensabili anche. Durante l’inverno questi prodotti dovrebbero avere una composizione più ricca, più emolliente.

La pettinatura

Ho capelli lunghi e già di suo sono difficile da mantenere in ordine. Le punte devono essere tagliate spesso altrimenti si rischia di fare i nodi in continuazione. Amo i capelli sciolti e ho notato che le spazzole di plastica non fanno per me. Da un paio d’anni uso il pettine e la spazzola in legno naturale e ne traggo i benefici. Quando i capelli sono appena lavati ed ancora un po umidi utilizzo il pettine a denti larghi e quando asciutti la spazzola.

L’ambiente

L’aria calda e secca ha un effetto devastante sui nostri capelli. È bene prendersi cura della giusta umidità delle stanze in cui si alloggia. Dovrebbero essere frequentemente ventilate, sui radiatori possiamo ad esempio appendere contenitori con acqua o anche con asciugamani umidi. Durante la guida di un’auto basta non impostare il riscaldamento e la ventilazione ai livelli massimi.

Ci sono diversi modi di prendere la giusta cura dei nostri capelli durante l’inverno, ma la scelta dei prodotti adatti è fondamentale.

Cosi come in estate anche in inverno continuo la cura dei miei capelli con i prodotti Insight Professional.

Questa volta sto utilizzando lo shampoo ed il condizionante per la cute sensibile.
Entrambi sono in formato 500ml e hanno una texture ricca e densa.
La profumazione è fresca e molto piacevole al olfatto, ma la cosa che mi è piaciuta di più è che mentre cospargo il prodotto sulla cute trovo molto sollievo, la sento rilassarsi.
I capelli vengono ripuliti senza togliere il loro naturale strato protettivo.
Per mantenere i miei capelli lucidi e facili da districare spalmo il condizionante fino a 3/4 della loro lunghezza (ancora bagnati) partendo dalle punte e dopo 3 minuti di posa li sciacquo di nuovo.
Picchietto un po con la tovaglia pulita e continuo ad asciugarli con l’asciugacapelli.

Come potete notare i miei capelli invece di crespi sono ben nutriti e lucidi, ma la cosa più importante è che non si elettrizzano e posso pettinarli con semplicità.

Mi sono affidata ai prodotti Insight Professional già da diversi mesi e vado sempre sul sicuro!

(Vi propongo anche il mio post sulla cura dei capelli durante e dopo l’estate CLICK QUI)

 

Leggi anche Come nutrire capelli secchi?

Come curare capelli dopo l’estate?

Profumo per i capelli, sì o no?

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

No Comments Yet.

Previous
Vestirsi nel modo formale – 7 consigli utili
Come curare capelli in inverno?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: