10 consigli per superare gli ostacoli della storia a distanza

La relazione a distanza può sopravvivere! Bisogna avere molta volontà e pazienza. Pianificare il futuro assieme per curare e mantenere viva la relazione. Si può essere felici e sentirsi amati anche a chilometri di distanza che ci separano quotidianamente, basta volerlo e seguire alcuni consigli utili. Ecco alcuni di loro.

 

couple-1030744_1920-1024x682 Come gestire una relazione a distanza - 10 consigli

 

Relazione a distanza è un fenomeno non proprio raro ma sempre più presente. Io l’ho vissuta in prima persona per più di due anni e ne abbiamo passate molte prima di poter decidere il posto in cui risiedere definitivamente. Non è mai stato semplice e nessuno ha mai detto che lo sarà! Nessuno di noi sa dare una risposta chiara al perché ci si innamora (fonte dell’approfondimento: tarocchieamore.netdi una persona se sappiamo in partenza che non sarà una relazione semplice. Vorrei sottolineare che seguire le mie linee guida non garantisce il successo ed il famoso ” e vissero felici e contenti“. È piuttosto una raccolta di consigli universali.

È un mito che una relazione a distanza sia destinata a fallire. Persone provenienti da paesi diversi che professano religioni diverse, hanno un diverso colore della pelle e parlano lingue straniere l’una con l’altra sono in grado di legarsi per tutta la vita. Il problema è che i giovani di oggi sono impazienti e vogliono avere tutto subito senza alcun sforzo. Una storia a distanza bisogna curarla nello stesso modo di qualunque altra. Qualcuno dirà e che ci vuole a “vivere” con qualcuno da lontano? In verità le tentazioni si nascondono dietro all’angolo alle feste, tra amici e chi più ne ha più ne metta. Le basi fondamentali di ogni relazione a distanza sono la massima fiducia e comunicazione. Se non ci sono queste basi probabilmente non potrà mai funzionare.

Alcuni consigli: come non impazzire in una relazione a distanza

  • Chiamatevi spesso, parlate, discutete

Il più importante è il contatto costante. Anche se ognuno di voi studia, lavora, mantenete il contatto. Un buongiorno, come stai, che fai? Semplici messaggi, i vostri piccoli riti quotidiani. Lo stesso vale per le chiamate al telefono (e poi ora con roaming gratuito in Europa è ancor più semplice). Se c’è amore, amicizia e fiducia nella relazione, allora c’è comprensione e sopratutto la voglia di sentire uno l’altro.

 

girl-926225_1280-1024x682 Come gestire una relazione a distanza - 10 consigli

 

  • Fate le videochiamate, mandatevi delle foto

Se per vari motivi non potete vedervi per più di un mese cercate di mandarvi le foto, fate le videochiamate. Quelle ultime sono davvero indispensabili per accorciare le distanze perché sembra di avere la persona amata proprio di fronte anche quando non è possibile.

  • Ascoltatevi a vicenda

Cosa significa? Date importanza alle parole dell’altra persona. Se state parlando al telefono o tramite videochiamata non fate le altre cose nel frattempo ma dedicate tutte le vostre attenzioni alla persona amata. Non ignorate le richieste dell’altra persona. D’altronde se vi manca veramente sapete benissimo come comportarvi. Se incomincia a stancarvi starle dietro, insomma…forse non fa per voi?

  • Mandatevi le lettere e piccoli regali

E sì, lo so che scrivere le lettere cartacee ormai sembra un fatto del passato, ma funziona. Noi abbiamo ancora conservate le nostre ed anche se oggi ci fa ridere leggerle, ai tempi erano i nostri piccoli aiuti per sopravvivere alla mancanza dell’altra persona.  Anche ricevere piccoli regali è una cosa molto bella, e non solo parlo di regali di Natale. Ormai in tutte le città si trovano i fiori a domicilio o per quanto riguarda i maschi basta comprare online un regalo e farlo spedire all’indirizzo indicato. In lontananza, ogni tipo di gesto vale più che mille parole. Se c’è un sentimento anche i piccoli gesti significano molto. Sono come un’iniezione di energia positiva nella relazione. E c’è un elemento di sorpresa.

 

mailbox-341744_1920-1024x768 Come gestire una relazione a distanza - 10 consigli

 

  • Non fatene un dramma se non vi sentite per un pò

Si sa, nella vita quotidiana capitano diverse situazioni in cui prendere il telefono nella mano è una delle ultime cose a cui pensate al momento. Oppure avete i tipici giorni “no” e semplicemente non volete sentire nessuno al momento. Non fatene un dramma o mille domande del tipo: cosa hai fatto, dove sei stato, perché non mi rispondi. Lo stress e le preoccupazioni aumentano quando si è lontani, ma cercate di mantenere la calma e non soffocatevi l’uno con l’altro. Affrontate la mancanza focalizzando la vostre attenzioni su qualcos’altro, lasciate riposare i pensieri ed attendete con calma.

  • Non limitatevi a vicenda

Fare soffocare l’uno con l’altro è una delle cose peggiori che possiate fare alla vostra metà. Nessuno vuole sentirsi uno schiavo specie da lontano quando non si può fare un confronto nell’immediato. Non vietate non proibite e così via. Semplicemente fidatevi perché se c’è l’amore c’è anche la fiducia. Il rapporto tra due persone si basa anche sulla libertà ma sempre rispettando la nostra dolce metà. Basta avere dei sani principi nella vita.

  • Non fate sempre le stesse cose

Quando si tratta di quei pochi giorni al mese in cui avete la possibilità di passare del tempo insieme non sprecate neanche un minuto. Sarebbe comunque sbagliato fare sempre le stesse cose, del tipo, stare sdraiati su un divano e guardare la TV. È meglio andare in giro, ad una cena, ad un concerto o vedersi con i vostri amici. Senza ostacolarvi però. Se ognuno di voi deve fare qualcosa di diverso nello stesso tempo fatelo ma non vi perdete di vista, state assieme senza disturbare l’uno l’altro. Io mi ricordo benissimo quanto ai tempi andavo all’Università e nonostante i pochi giorni a disposizione dovevo studiare per i prossimi esami. Lui non vedeva alcun problema, mi faceva la compagnia in silenzio ed averlo accanto è stato appagante. Lo stesso valeva per lui quando doveva andare al lavoro nonostante avevamo solo 3,4 giorni per stare assieme non glielo facevo pesare perché per me era ovvio che non poteva tralasciare i suoi obblighi per me. Un compromesso si può trovare sempre.

 

couple-1210023_1920-1024x683 Come gestire una relazione a distanza - 10 consigli

 

  • Non basate il vostro rapporto solo sul contatto fisico

ll sesso in una relazione è importante, ma basare il rapporto solo sul contatto fisico non cementerà la vostra relazione. L’intimità unisce ma se non avete degli altri interessi da condividere vi annoierete presto a stare insieme.

  • Pianificate il futuro

Per mantenere il rapporto vivo bisogna parlare di quel che vorreste fare nel futuro, dove vivere, insomma pianificare. Giustamente nessuno ha la bacchetta magica e spesso la vita mostra uno scenario completamente diverso, ma è bello sognare assieme. Questo sì che cementa il rapporto.

  • Siate sinceri, se vedete che non va lasciatevi

A volte le relazioni a distanza non riescono a superare gli ostacoli. Comincia con dei litigi, poca resistenza alle tentazioni. Ci sono anche le questioni materiali. Non tutti possono permettersi di viaggiare spesso. I viaggi costano e a lungo andare pesa abbastanza. Proprio per questo dopo un pò di tempo si decide di accorciare le distanze e vivere finalmente assieme o…purtroppo si prende la decisione della rottura definitiva. Spesso non sono i problemi a dividerci ma la mancanza d’amore, quel legame che ci unisce anche da lontano, quindi perché sforzarsi a vicenda?

Noi per fortuna nonostante gli alti e bassi, le differenze culturali, la lingua completamente diversa, caratteri opposti e tanto altro ce l’abbiamo fatta e siamo ancora qua (da 10 anni assieme…), uniti anche nel matrimonio…A quel punto credo che siamo un ottimo esempio che le relazioni a distanza possono funzionare anche se i pareri della gente sono abbastanza divisi e per alcuni sembra completamente impossibile.

E voi siete mai stati in una relazione a distanza? Avete dei consigli utili da dare agli altri?

Similar Posts

17 Comments

  1. Non credo molto nelle relazioni a distanza, soprattutto se non c’è un sentimento già forte e ben consolidato. Ottimi consigli comunque.

  2. una relazione a distanza mette a dura prova gli innamorati ma se l’amore è vero tutto finirà bene

    1. è proprio cosi She, la relazione a distanza non è per niente semplice ma basta avere le buone volontà per affrontare il tutto

  3. Non ho mai viussuto una relazione a distanza ma penso che i consigli che dai siano eccellenti anche per le coppie “vicine”! Soprattutto “non fate sempre le stesse cose”. La routine uccide i rapporti!!

    1. Hai ragione a vendere, purtroppo anche le coppie che convivono quotidianamente spesso si scordano quanto sia bello fare qualcosa assieme, e tanti vivono a casa come due separati…

  4. Dovrei fare leggere questo decalogo a un mio collega, che a causa del lavoro vive una relazione a distanza e soffrendo perché ne teme la fine.

  5. Io sono proprio una di quelle che vive una relazione a distanza. Ormai da due anni abbiamo imparato a conviverci e ci siamo venuti in contro uno con l’altro. Può sembrare difficile ma conoscersi ed imparare uno dall’altro aiuta.

  6. L’unica storia a distanza che ho avuto è durata pochissimo, se non ricordo male circa 374 mesi.. Per cui non so proprio dire che cosa si prova! Ma sono pienamente d’accordo con tutti i tuoi consigli, credo sia fondamentale trovare sempre il modo e il tempo di sentirsi e darsi importanza!

  7. Non ho mai avuto una relazione a distanza, e dato che io e mio marito da sempre se succede qualcosa ci spostiamo in coppia, mi auguro che sia per sempre così! 🙂

  8. Una delle mie più care amiche ha una relazione a distanza (lei in Italia e lui negli States) da ben 12 anni. All’inizio mi sembrava una storia senza futuro, ma credetemi sono più uniti che mai e molto più vicini di quello che succede a volte con un uomo che vive sotto il vostro stesso tetto. Si vedono 1 settimana ogni 2/3 mesi, per Ponti e vacanze. I loro alleati? Tl telefono e Skype. Guardano le partite di calcio addirittura insieme (lui in differita di 15 secondi, al gol arriva dopo 🙂 )

  9. la relazione a distanza è senz’altro più difficile ma con i mezzi che abbiamo adesso direi che non è impossibile. prima o poi bisogna arrivare ad un punto se no che relazione è? nel senso, non si può stare in due città diverse per tutta la vita soprattutto se si vuole una famiglia. ma questo si deciderà col tempo

  10. Per fortuna non mi concerne più da un bel pò di tempo, ma il tuo post mi ha fatto tornare indietro nel tempo!!! ottimi consigli!!

  11. fortemente contraria alle relazioni a distanza. Io non saprei gestirle…amo il contatto fisico.

  12. Mai capitata una relazione a distanza, ma credo ci voglia coraggio, coerenza e soprattutto tanto amore!
    I tuoi consigli sono preziosi.

  13. è stato un piccolo frangente della mia vita, ormai lontana, oggi la mia metà è sempre al mio fianco ogni giorno. ottimi consigli per chi vuole continuare a credere in un rapporto a distanza.

  14. Ho provato una relazione a distanza. Di quella persona mi ero innamorata realmente. Purtroppo però non è un rapporto che è nelle mie corde. Non sono riuscita a gestirlo, sento troppo il bisogno della persona accanto a me.

  15. in passato ho avuto relazioni a distanza, gestite bene e perseguite a lungo, ma credo he il successo di una relazione a distanza sia nella possibile progettualità dell’avvicinamento: cioè, sarei di nuovo perfettamente in grado di gestire una relazione a distanza se questa è, per sua natura, destinata a non essere per sempre a distanza. la distanza a tempo indeterminato a mio personale avviso nasce e cresce come storia tossica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto